Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

CIBI IN FRIGORIFERO


Dieci regole per essere sicuri


24 LUG - Questo prezioso elettrodomestico ospita generalmente ogni sorta di alimento: acqua, drink, prelibatezze cotte e crude, insomma, di tutto un po’.

Se però non si fa attenzione, può diventare anche fonte di problemi legati alla sicurezza degli alimenti o di errori che possono dar luogo a alterazioni delle proprietà degli alimenti e del loro gusto. Questo può capitare sia nel frigo di casa che in quello di bar, ristoranti, trattorie ecc.
Ma a cosa bisogna fare attenzione allora per essere sicuri?
Ecco il decalogo realizzato dal Ministero della Salute:

1. Verifica la temperatura all’interno del tuo frigorifero: mantieni la temperatura interna del frigorifero intorno ai 4-5 °C (sulla mensola centrale) per conservare nel modo migliore i tuoi cibi. Colloca il frigorifero lontano da fonti di calore;
2. Ricorda che ogni zona del frigorifero mantiene temperature diverse: il punto più freddo del frigorifero è la mensola più bassa, subito sopra il cassetto per le verdure (circa 2°C), mentre la parte meno fredda è rappresentata dallo sportello;
3. Non conservare gli alimenti oltre la loro data di scadenza ovvero la data entro la quale un alimento può essere venduto e deve essere consumato. La data deve riportare, nell’ordine, il giorno, il mese ed eventualmente l’anno;
4. Ricorda che ogni alimento ha la sua “temperatura di conservazione”: carne e pesce, ad esempio, devono sostare nella parte più fredda (solitamente il comparto più in basso);
5. Il frigorifero non è indicato per qualsiasi alimento: alcuni alimenti non hanno bisogno di essere refrigerati, anzi, potrebbero esserne danneggiati, come per esempio la frutta esotica, gli agrumi (il freddo può farli diventare amari), i pomodori, i fagiolini, i cetrioli e le zucchine; il pane diventa raffermo più velocemente con le basse temperature;
6. Non riporre mai in frigorifero alimenti caldi: se cucini, lascia raffreddare completamente le pietanze prima di riporle in frigorifero;
7. Fai attenzione alle cross-contaminazioni: separa gli alimenti crudi da quelli cotti o pronti per essere consumati;
8. Utilizza contenitori puliti e chiusi: è sempre buona norma conservare gli alimenti in contenitori puliti o nelle confezioni originali, perché queste riportano la scadenza e indicazioni utili per la conservazione;
9. Pulisci regolarmente l’interno del frigorifero: puoi utilizzare prodotti specifici o semplicemente acqua e bicarbonato e/o aceto. Mantenere il frigorifero pulito e senza accumuli di ghiaccio sulle pareti ne assicura il perfetto funzionamento e il mantenimento della temperatura di refrigerazione;
10.Non cedere alla tentazione di fare scorte troppo abbondanti: evita di sovraccaricare il frigorifero con troppi alimenti.

Per approfondire e/o trovare altre informazioni potete consultare il sito del Ministero della salute all’indirizzo www.salute.gov.it .

Fonte: IPASVI