Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

QUALCOSA STA CAMBIANDO SUL CONSUMO DI ALCOL


Il consumo di drink cresce tra donne e giovanissimi


01 MAR - Il consumo di drink cresce tra donne e giovanissimi, ma è in calo la quota di consumatori di soli vino e birra.

Il tradizionale modello di consumo alcolico mediterraneo, caratterizzato da consumi quotidiani e moderati, incentrati prevalentemente sul vino, è sempre meno diffuso e riguarda sempre più le fasce di età più mature e anziane, mentre tra i giovani e i giovani adulti prevale il consumo occasionale e fuori pasto.
Ma qualcosa sta cambiando.

Cala infatti nel decennio 2001-2011 la quota di consumatori di soli vino e birra, mentre resta stabile la quota di chi consuma, oltre a vino e birra, anche aperitivi, amari e superalcolici. Il cambiamento del tipo di bevande consumate interessa soprattutto i giovani e i giovani adulti fino a 44 anni di età, e in particolare le donne.
Le nuove abitudini di consumo della popolazione italiana hanno indubbiamente aspetti preoccupanti, in quanto comportano l’esposizione a nuove tipologie di rischio che si correlano all’assunzione di bevande ad alta gradazione alcolica, lontano dai pasti e spesso in quantità eccessive, che avviene sovente in situazioni e contesti che possono ulteriormente accrescere il rischio alcol correlato.

Per leggere l'articolo completo clicca qui

Fonte: IPASVI