Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

SERVIZI SANITARI IN PERICOLO PER LA CRISI DEGLI ENTI LOCALI


Cresce la domanda di salute diminuiscono le risorse disponibili.


COMUNICATO STAMPA

Cresce la domanda di salute diminuiscono le risorse disponibili.
Dalla Fondazione MSD e FIASO la ricetta per far fronte ad una nuova stagione di tagli
Roma 25 Ottobre 2012 - La grave crisi economica che stiamo attraversando, obbliga, come osserviamo quotidianamente, a degli interventi di riduzione della spesa pubblica che mettono in serio pericolo la quantità e qualità dei servizi offerti , minando, parallelamente, la competitività di settori industriali chiave per l'economia e lo sviluppo del Paese, in primis quello farmaceutico.
Con una produzione annua di € 25 miliardi, un export del 61%, 2,4% di investimenti annui, 65.000 dipendenti altamente qualificati, di cui 6000 ricercatori, il settore è messo a dura prova da una pericolosa successione di manovre correttive. Si stima che l'impatto di queste misure, tra il 2006 e il 2010 sia stato superiore a 11 miliardi di Euro, e che sarà chiamato a contribuire, solo per quest'anno, per il 40% al recupero di risorse sanitarie, a fronte di un peso della farmaceutica sul totale della spesa sanitaria pari a circa il 16%.
Se è vero che la recente Legge di Stabilità introduce nuovi tagli alla sanità pubblica, è anche vero che non è nei tagli lineari ma nella programmazione sanitaria e in serie politiche industriali la ricetta per uscire dalla crisi.
"Considerare, come crediamo sia corretto, la salute un elemento della politica sociale ed industriale" dichiara Pierluigi Antonelli Presidente e Amministratore Delegato MSD Italia "significa intraprendere un percorso di ottimizzazione dei processi e di miglioramento dell'appropriatezza delle prestazioni, alla ricerca di soluzioni capaci di garantire al paziente la migliore qualità possibile e, soprattutto, quella qualità che il paziente stesso definisce e rivendica. Si tratta, senza dubbio, di percorsi complessi che richiedono un'analisi e una reingegnerizzazione dei processi produttivi non solo per un migliore equilibrio economico-finanziario ma anche per un più ambizioso obiettivo di recupero economico e industriale."

Per leggere l'articolo completo clicca qui

Fonte: il Sole 24 ore Sanità