Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

VACCINI: FACCIAMO CHIAREZZA


dal Ministero un decalogo per chiarire i dubbi


23 APR - settimana europea delle vaccinazioni 2012

Anche quest’anno l’Italia aderisce alla Settimana Europea della Vaccinazione-SEV (21-27 aprile 2012), un'iniziativa lanciata nel 2005 dall’Ufficio Regionale Europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Da sette anni, durante l’ultima settimana di aprile, nei Paesi di tutta la Regione, sotto lo slogan comune “Previeni Proteggi Immunizza”, si svolgono attività per informare e coinvolgere la popolazione ed i professionisti sanitari sul tema delle vaccinazioni.

Lo scopo è, infatti, quello di aumentare, nella popolazione e tra gli operatori sanitari, la consapevolezza del rischio reale legato alle malattie infettive e dell’opportunità ed importanza delle vaccinazioni, come strumento di protezione per la salute del singolo e della collettività.

Il tema della Settimana Europea della Vaccinazione 2012 è "Aumentare la fiducia nelle vaccinazioni" per migliorare le coperture vaccinali. E affinché questo avvenga, secondo il ministero della Salute è necessaria “una comunicazione corretta e trasparente” che permetta ai cittadini di “essere informati, anche su temi ‘difficili’ (come la sicurezza dei vaccini), per giungere ad un consenso realmente informato alla pratica vaccinale. Il punto di partenza è la consapevolezza dell’importanza che ciascun bambino, e non solo, sia protetto dalle malattie prevenibili mediante vaccinazione, che si configura come diritto, prima che come bisogno”, sottolinea il ministero in una nota.

Per questo, in occasione della Settimana europea della Vaccinazione, il ministero della Salute ha predisposto una serie di opuscoli sulle malattie infettive e sulle vaccinazioni, tra cui un Decalogo per la popolazione, per avere risposte semplici e chiare ai più comuni dubbi riguardanti le vaccinazioni.

“Solo raggiungendo e mantenendo nel tempo elevate coperture è, infatti, possibile contenere la diffusione delle malattie infettive prevenibili da vaccinazione che continuano, invece, a verificarsi, come casi isolati e, più frequentemente, a causa della loro alta contagiosità, con focolai epidemici ricorrenti”, spiega il ministero. Come nel caso del morbillo, che nel 2011 ha causato oltre 34.000 casi in Europa (in prevalenza soggetti non vaccinati o vaccinati con una sola dose), inclusi 9 decessi e più di 7000 ricoveri ospedalieri a causa delle complicanze (quali encefalite, polmonite, diarrea, otite media).

Appello agli operatori sanitari di “prima linea”: "Hanno un ruolo cruciale per i programmi di vaccinazione e per il loro successo".

• Vaccinazioni e vaccini. Decalogo per le famiglie
Opuscolo per le famiglie - Settimana europea delle vaccinazioni 2012

• Malattie prevenibili da vaccino: Segni, sintomi e complicanze
Informazioni per i genitori - OMS 2012 (traduzione Ministero della Salute)

• Influenza: Segni, sintomi e complicanze. Raccomandazioni per la prevenzione
Informazioni generali - OMS 2012 (traduzione Ministero della salute)

• Parlare con i genitori dei vaccini in età pediatrica - Strategie per gli operatori sanitari
Informazione per gli operatori sanitari - OMS 2012 (traduzione Ministero della Salute)

• Se scegli di non vaccinare tuo figlio - Informati sui rischi e sulle responsabilità
Informazioni per i genitori - OMS 2012 (traduzione Ministero della Salute)