Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

CHI NON RISPETTA LE REGOLE RUBA LA SALUTE AI CITTADINI


blitz in sanità


6 MAR -  queste le parole del Ministro della Salute Renato Balduzzi commentando l’operazione dei Carabinieri del Nas e della Guardia di Finanza di questa mattina a Napoli e in altre città d’Italia. Operazione che, sottolinea Balduzzi, “conferma l’esistenza di aree di illegalità e corruzione all’interno delle strutture del servizio sanitario nazionale” ma conferma anche “l’esistenza di un sistema di controllo diffuso e raffinato che permette di colpire il malaffare.

E' partito dalla Campania il blitz della Guardia di Finanza e dei Nas sulla sanità che stanno eseguendo 13 provvedimenti cautelari in Campania, Toscana e Piemonte (di cui un arresto in carcere, 2 arresti domiciliari, tre divieti di dimora in Napoli e 7 obblighi di presentazione alla Polizia giudiziaria) e 42 decreti di perquisizioni domiciliari emessi dalla procura di Napoli nei confronti di personale medico e paramedico di varie strutture ospedaliere napoletane, tra cui l'ospedale Cardarelli, nonché di alcuni dipendenti della Casa di cura privata Villa del Sole.
Lo riferisce una nota dei Carabinieri del Nas di Napoli. I reati contestati sono l'associazione per delinquere finalizzata alla concussione, abuso d'ufficio, falso e truffa in danno alla pubblica amministrazione.

In particolare, riferisce una successiva nota della Procura della Repubblica di Napoli con i dettagli dell'operazione, le indagini hanno permesso di fare emergere come "decine e decine" di malati degenti presso al Aorn Cardarelli di Napoli, reparto Ortopedia, diretto dal dottor Paolo Iannelli, venissero convinti a trasferirsti presso la casa di cura Villa del Sole (nella quale Paolo Iannelli operava quale medico privato) per essere operati, dopo lunghe attese presso il Cardarelli caratterizzate, spiegano i Nas, anche da "sistemazioni 'precarie', talvolta su barelle".

Emerse inoltre truffe a danno del Servizio sanitario nazionale perpetrate, spiega la nota dei Nas, "sia attraverso la sistematica, ingiustificata assenza dai rispettivi reparti ospedalieri (è stato rilevato il caso di un sanitario che risultava in servizio presso la Asl mentre si trovava in vacanza in Thailandia), sia attraverso l’utilizzazione fraudolenta dei rimborsi per prestazioni erogate in regime intramoenia presso la clinica Villa del Sole da medici in servizio presso la Asl Na2".

da quotidianosanità.it