Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

PIANO SANITARIO NAZIONALE


anno 2011 - 2013


L’obiettivo strategico individuato dal Piano è quello di rendere il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) coerente in termini di qualità, efficienza e corretto utilizzo delle risorse, con le giuste aspettative e i bisogni di una società che muta, nel rispetto delle competenze istituzionali e dei vincoli programmatici di finanza pubblica.
In tal senso lo schema di Piano Sanitario Nazionale:

  • individua il rilancio della prevenzione e la valutazione dell’impatto sulla salute come una scelta strategica di grande portata, ribadendo la necessità di politiche intersettoriali concertate per il perseguimento di obiettivi comuni, sui quali può realizzarsi la convergenza di diverse fonti
    di finanziamento e il coinvolgimento concreto della comunità e del territorio;
  • conferma l’obiettivo della ristrutturazione delle reti assistenziali e di una rimodulazione dell’offerta che porti al rafforzamento della risposta territoriale rispetto all’ospedaliera; valorizza, pertanto, il ruolo delle cure primarie in una logica di rete che garantisca e mantenga una visione integrata e olistica della salute e dei processi di cura delle persone e delle comunità;
  • afferma la necessità di migliorare l’appropriatezza sia nell’utilizzo sia nell’introduzione di nuove procedure, farmaci e dispositivi medici per coniugare la qualità alla sostenibilità delle cure, anche mediante il ricorso all’information and communication technology, che può facilitare
    soluzioni alternative al ricovero e/o alla residenzialità accrescendo il gradimento dei cittadini;
  • affronta il tema della valutazione e del monitoraggio dell’effettiva erogazione dei
    livelli di assistenza;
  • pone particolare attenzione ad alcune priorità clinico-assistenziali, in particolare
    al percorso nascita e agli interventi da realizzare per la tutela dell’età senile.
    Lo schema di Piano pone poi la necessità di verificare la sua effettiva implementazione
    tramite un sistema di valutazione che integri gli strumenti presenti nell’attuale ordinamento
    con una valutazione di processo attenta al recepimento delle indicazioni nazionali nei
    Sistemi Sanitari Regionali e una valutazione che misuri i risultati effettivamente raggiunti
    dal SSN rispetto agli obiettivi fissati.

da salute.gov.it

in allegato la relazione completa