Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

Opg. Aula Senato vota emendamento per chiusura


approvato il 12/01/12 all’unanimità dalla commissione Giustizia di Palazzo Madama


18 GEN - È in dirittura d’arrivo il voto sull’emendamento che dovrebbe far superare gli ospedali psichiatrici giudiziari nel senso di una loro chiusura. L’emendamento all’articolo 3 – del decreto legge di iniziativa governativa sullo “svuotamento delle carceri”, Ddl n. 3074, in materia di sovraffollamento delle carceri – è parzialmente nuovo rispetto a quello approvato giovedì scorso all’unanimità dalla commissione Giustizia del Senato.

I tempi si fanno stretti perchè il decreto legge a firma Monti – che ricalca il disegno di legge della Commissione d’Inchiesta sul Ssn, presieduta da Ignazio Marino – prevede che venga votato entro il 21 gennaio essendo la scadenza il 20 febbraio.

Il lavoro della Commissione di Marino, nel corso di questa legislatura, ha messo in luce le drammatiche e inumane condizioni in cui versano le persone rinchiuse negli Opg oltre a sollevare la questione della necessità di rivedere questo istituto. In ambienti parlamentari le speranze di approvazione sono alte, c’è già anche il parere positivo del Guardasigilli Paola Severino.

L’emendamento prevede, tra l’altro, che per il 31 marzo 2013 “le persone che hanno cessato di essere socialmente pericolose devono essere senza indugio dimesse e prese in carico, sul territorio, dai Dipartimenti di salute mentale”, le regioni “possono assumere personale qualificato da dedicare anche ai percorsi terapeutico riabilitativi finalizzati al recupero e reinserimento sociale dei pazienti internati provenienti dagli ospedali psichiatrici giudiziari” ed è prevista una copertura finanziaria, autorizzata dal Tesoro, per le strutture da realizzare o riconvertire di “120 milioni di euro per l’anno 2012 e 60 milioni di euro per l’anno 2013”.

Per la copertura degli oneri derivanti dalla attuazione del presente articolo, limitatamente alla realizzazione e riconversione delle strutture, è autorizzata la spesa 120 milioni di euro per l’anno 2012 e 60 milioni di euro per l’anno 2013. Mentre per le spese vive di esercizio la copertura di spesa autorizzata è di 38 milioni di euro per l’anno 2012 e 55 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2013

da quotidianosanita.it

clicca qui per vedere il nuovo testo dell'emendamento