Area Riservata
La Riabilitazione - servizi infermieristici, riabilitativi, corsi

Escitalopram e dose dipendente dell'intervallo QT


FARMACOVIGILANZA - importante nota informativa AIFA


Disponibili on line nuove ed importanti informazioni relative all’associazione tra Escitalopram (Cipralex® / Entact®) e prolungamento dose dipendente dell’intervallo QT.
Principi attivi: Escitalopram

 

in sintesi:

Escitalopram è associato ad un prolungamento dose dipendente dell’intervallo QT.
La dose massima di Escitalopram per i pazienti anziani, di età superiore ai 65 anni, è stata ridotta a 10 mg al giorno.
La dose massima di Escitalopram per gli adulti con meno di 65 anni rimane di 20 mg al giorno.
Escitalopram è controindicato per i pazienti affetti da un noto prolungamento dell’intervallo QT o da una sindrome congenita del QT lungo.
L’utilizzo di Escitalopram è controindicato in associazione ad altri farmaci noti per prolungare l’intervallo QT.
Si raccomanda cautela con i pazienti a più alto rischio di sviluppare Torsione di Punta; per esempio quelli affetti da insufficienza cardiaca non compensata, recente infarto del miocardio, bradiaritmie o predisposti all’ipopotassemia o all’ipomagnesemia a causa di patologie o terapie concomitanti.

in allegato la nota informativa integrale

da agenziafarmaco.it